Home | Chi siamo | Le province | Unioni regionali | Upi editoria | rss RSS 

UPI Live

Gallerie

Video
LE PROVINCE
cartina d'italia
Finanza e fiscalità locale

DEF: le Province in audizione alla Camera dei Deputati

foto Variati. "Il Parlamento risolva le criticità istituzionali e l'em,ergenza finanziaria delle Province"

"La situazione delle Province  presenta un chiaro quadro di criticità sia dal punto di vista istituzionale che finanziario, ormai di lunga durata, rispetto al quale è necessario che il Parlamento ponga rimedio con interventi urgenti e strutturali". Lo ha detto il Presidente dell'Upi, Achille Variati, interevenendo oggi alla Camera dei Deputati per l'audizione sul DEF 2018 con le Commisisoni Speciali di Camera e Senato. 
"Petr quanto riguarda le questioni istituzionali- ha detto il Presidente ai deputati e senatori presenti -  crediamo sia arrivato il momento di rivedere profondamente la legge 56/14 per dare una prospettiva certa alle Province in coerenza con le disposizioni della Costituzione e della Carta europea delle autonomie locali, sia relativamente agli organi di governo e al loro sistema di elezione, sia relativamente ad una più precisa definizione delle loro funzioni fondamentali, con l’obiettivo di realizzare una vera semplificazione amministrativa nel Paese". Il Preisdnete si è poi soffermato sui temi relativi alla profonda crisi finazniarai delle Province "E' tempo di ripristinare e consolidare in maniera strutturale l’equilibrio nei bilanci provinciali, sanando, a partire dal 2018 il deficit di 280 milioni circa che non consente ancora a troppi enti di chiudere i bilanci ma soprattutto non garantisce l’adeguato finanziamento delle funzioni fondamentali, e dunque l’erogazione di servizi efficienti a tutti i cittadini. Così come bisogna attuare finalmente il principio dell’autonomia di entrata e di spesa dell’art. 119 Cost., attraverso un sistema certo di tributi propri, compartecipazioni e fondo perequativo, che, avendo individuato i LEP, possa garantire a “fabbisogni standard” l’integrale copertura finanziaria in ordine alle funzioni esercitate dalle Province e agli investimenti necessari per i territori". Quanto poi alla semplificaizone amminsitrativa, Variati ha ricordato che negli ultimi 4 anni le 50 Stazioni Uniche Appaltanti delle Province hanno consolidato le proprie strutture, aggregando oltre 1.400 Comuni e accrescendo del 30% il volume di gare espeltate. " Si tratta di perseguire con decisione lungo quetso percorso,  attraverso la definizione di politiche e di norme legislative che individuino in ogni Provincia e Città metropolitana Stazioni Uniche Appaltanti qualificate. Questo farà superare la frammentazione attuale e ridurre sensibilmente le decine di migliaia di Stazioni Appaltanti ad oggi esistenti, consentendo di supportare tutti gli enti locali del territorio in una gestione efficiente ed efficace degli appalti pubblici locali".
In allegato, il Docuemento depositato agli atti delle Commissioni



(09-05-2018)

Barbara Perluigi - Luisa Gottardi

Documenti
CERCA


AGENDA
Seminario di Studio "Progettare l'Europa - Infoday sulle fonti di finanziamentoe la metodologia di progettazione
mar 25 set 2018
25 settembre 2018 ore 9.30 - 13.00 /14.00 - 16.30 Sala formazione Upi, Viale Silvani 6 - Bologna
CONVEGNO - Due anni di novità in materia di contratti pubblici, tra concorrenza e anticorruzione
mer 03 ott 2018
MERCOLEDÌ 3 OTTOBRE 2018 ORE 9.30-13.30 MEF - Museo Enzo Ferrari Sala Convention, via Paolo Ferrari 85, Modena

UPI Social Network


Dowload Documentazione